Le dieci migliori uscite pubbliche in vista delle elezioni

Una breve classifica per conoscere meglio i nostri candidati

Carlo Cosio 27\02\2018

Il weekend dei verdetti è praticamente arrivato e pensare che sembrava mancare così tanto al 4 Marzo. Questa domenica un sacco di domande troveranno risposta e no, non importa se ti interessa, succederà lo stesso. In ordine random: sapremo qual è la squadra di Milano che sta facendo la migliore stagione di alti e bassi, qual è il film preferito dall’Accademy e chi guiderà il nostro ***** Paese nei prossimi mesi.

Per qualche giorno tuttavia non ci resta che speculare con aneddoti e premonizioni su cose che fra qualche giorno potremo dire essere la logica conseguenza dei movimenti neo-fascisti sulla mediana di Call Me By Your Name, ormai da molto tempo.

Quindi ecco la lista delle10 migliori uscite pubbliche di chi andremo a votare questo weekend, selezionate solo per voi dalla redazione di Neun.it:

10. Quella volta che Gianfranco Rotondi ha soppesato i pro e i contro della Prima Repubblica e li ha paragonati con un’astuta mossa storiografica al M5S:

 

9. Quella volta che hanno fondato Il Partito Delle Buone Maniere:

8. Quella volta che Potere al Popolo ha ammesso che il governo Venezuelano, antidemocratico e violento, "è il modello di ispirazione per eccellenza";

7. Quella volta che Cruciani ha letto il suo programma politico – tra i cui punti principali ci sono spostare il Vaticano in Francia e mettere uomini armati di Mossad a Napoli per risolvere la questione del Sud:

6. Quella volta che Laura Castelli (M5S) ha detto che “Il referendum sull’Euro si può fare ma non si dice cosa si vota”- perché alla fine stiamo tutti un po' giocando a nascondino:

5. Quella volta che la Boschi ha cercato di dare senso alla sua candidatura a Bolzano dicendo che ci va in vacanza “ormai da anni”:

4. Quella volta che una reporter BBC ha stretto la mano a Silvio:

3. Quella volta che Salvini ha giurato sul Vangelo:

2. Quella volta che Roberto Burioni ha ricordato la differenza tra un medico e un politico:

1. Quella volta che Casa Pound voleva prendersi un pezzo di Libia e dargli una riordinata:

Buon voto a tutti!

, Carlo Cosio

Lascia un commento all'articolo