Il nuovo EP di Counterfly vola alto

E non solo contro, come dice il nome

Federico Gambato 21\03\2017

Label milanesi come Sangue‐Disken sono un po’ quelle che inspirano underground ed espirano folk misto metal sfumato electro. Spazi d’ascolto eterogenei che non comandano ai propri frate come e cosa suonare, vogliono solo che le loro release spacchino per benino. E se la label è eterogenea, More Options di Counterfly, breve EP di 4 danze, rispetta il dogma veicolando un messaggio in 4 lingue. Quattro come quattro sono i tori nello spazio topologico di cui Lorenzo Olivieri si serve per portare altrettanti generi sbattuti come uova in un ambiente che somiglia ad un labirinto.  

 

Da un intro che rievoca una rozza IDM, il controllo di “Rolling Out of my Steps” passa ad un tempo più sincronizzato e fedele alla dancefloor più classica, una ballata breve pronta a cambiare costume scavando un fossato di separazione con “Road To”, seconda traccia dell’EP. Il solco tra le due situazioni è subito identificabile, il lounge trascina la traccia da inizio a fine lasciando alla chitarra il carico di chill necessario ad introdurre la terza opzione, “More Options”. Da qui il disco rinforza il beat avvicinandosi ad un 2‐step che però di garage perde ogni impronta caratteristica all’esordio del synth in stile Autechre che ne risalta il lato melodico. Non rimane che “Silver Blue” a calare il sipario a ritmo di techno, l’arco scenico scompare dietro saltellanti percussioni e un appoggio di synth echeggianti. E niente ci mettete di più a leggerlo che ascoltarlo. Il disco è qui al sicuro e free su bandcamp.

, Federico Gambato

Lascia un commento all'articolo